Perché un libro sulla tua vita?

Diceva Baltasar Gracián e Morales che “c’è molto da sapere, la vita è breve, e non si vive se non si conosce”. In questa citazione puó trovarsi uno dei fondamenti che sostengono l’importanza delle biografie nel mondo letterario.

In qualche modo, scoprire le esperienze di chi ci ha preceduto è un modo prezioso per anticipare la nostra nascita, perché evocando i loro ricordi ci si puó sentire nello spazio e nel tempo dove costoro hanno trascorso le loro vite.

È per questo che si tratta di una opportunità unica, raccontare la propria vita e immortalarla in un libro, lasciando così una testimonianza  alle generazioni successive.

Per regola generale, il parnaso biografico è sempre stato ermetico, perché si scriveva esclusivamente per le persone  famose. Questa consuetudine però ha rappresentato un grosso errore, infatti è infinito il numero di capolavori della letteratura nati da  scrittori  ispirati  da vite di persone interessanti tanto quanto sconosciute.

In più, le vite che si raccontano nelle biografie sono normalmente di personaggi storici dei quali già conosciamo alcune vicissitudini. Tuttavia, si contano milioni di vite che meriterebbero di essere raccontate in un libro e invece  sono rimaste sconosciute

Lasciare prova di quello che abbiamo lasciato in questo mondo è una cosa che rende l’essere umano simile a mille maniere. 

Etreso Biografias può essere una di loro.

Un rigalo bello per la vita.